free page hit counter


Monza, 06/02/07

Sono quasi pronte le maglie del G.S. Ferramenta Pozzi, nuova squadra del Campione Italiano Gianluca Londoni.

Il monzese procede anche nella sua nuova veste di componente della Struttura Amatoriale Lombarda, nonché di web-master del sito www.amatorilombardia.it luogo di riferimento dell’attività amatoriale-cicloturistica Lombarda.

Il compito è reso ancor più gravoso dal dileguarsi di chi si era presentata come aiutante e che invece altro non ha fatto che denigrare il lavoro svolto.

Fra le varie cose poi, per il tricolore si sta avvicinando la data del debutto stagionale, e di conseguenza crescono anche gli impegni con la bicicletta.

Un piccolo contrattempo, come se già non bastasse la tanta carne al fuoco, è stato creato a Londoni anche dallo studio medico al quale da una vita il monzese si rivolge, che evidentemente in virtù di un malcelato zelo, da qualche tempo obbliga parecchi dei suoi clienti ad un supplemento di esami pena la non concessione dell’idoneità alla pratica sportiva.

Nella quasi totalità dei casi, tali esami si rivelano uno sporco metodo per spillare dei soldi dalle tasche di chi si reca nello Studio Medico Sportivo per poter praticare lo sport amato.

Non è infatti insolito che, una volta sottoposti agli esami richiesti, gli atleti si sentano domandare da chi esegue gli accertamenti per quale inutile motivo si stiano eseguendo tali ricerche.

Forse sarebbe meglio che i dottori si limitassero alla loro funzione, cioè a constatare le “reali” condizioni di chi si presenta loro davanti, senza voler rimpinguare il proprio conto corrente indirizzando i malcapitati presso laboratori “amici”.

Il tutto porterà il Campione d’Italia, a partire delle prossime visite di controllo, a cambiare studio di riferimento.

Monza, 18/03/07

Finalmente è iniziata la stagione 2007 di Gianluca Londoni ed è iniziata col botto.

Dopo varie vicissitudini fisiche, dapprima sotto forma di sindrome influenzale che ha costretto il monzese ad uno stop di una settimana, e poi una caduta in allenamento che ha lasciato qualche strascico, Londoni riporta in gruppo la mitica maglia della Pozzi Ferramenta con una vittoria.

A Catellazzo di Corbetta il monzese, come suo solito attacca in partenza e in compagnia di quattro intrepidi giunge al traguardo, dove la giuria non riesce a fare di meglio che assegnare la vittoria a pari merito fra il monzese e Rizzato, anche se tutti i presenti davano ragione all’atleta di patron Pozzi.

Ricomincia così con un successo la storia di una società che negli anni settanta dominava a livello dilettantistico, tanto da raggiungere il titolo Mondiale nel 1977 in Venezuela con Claudio Corti, ora team manager della squadra professionistica Barloworld.


Monza, 25/03/07

Manca di poco il bis Gianluca Londoni nell’apertura stagionale della Federazione Ciclistica Italiana.

Il monzese viene anticipato sul traguardo di Cornaredo (MI) da Cattaneo che nella volata di gruppo conclusiva anticipa il tricolore al termine di una gara tirata e combattuta disputatasi sotto un cielo plumbeo che non ha risparmiato agli atleti anche qualche goccia di pioggia.


Monza, 01/04/07

Gara interlocutoria per il monzese Londoni che a Buscate (MI) termina la propria fatica in mezzo al gruppo a conclusione di una manifestazione svoltasi all’insegna della velocità che ha visto la vittoria di Dario Travellini (Zanica) sfuggito con altri due atleti alla morsa del gruppo compatto.

L’atleta di patron Gianni Pozzi andrà alla caccia del secondo successo stagionale sabato 7 Aprile a Valtrighe di Mapello (BG) su un percorso particolarmente congeniale alle proprie attitudini e che l’ha visto spesso vincitore.


Monza, 07/04/07

Non riesce il colpo del ko al monzese Londoni nella gara che lo ha visto spesso primeggiare e che si è svolta a Valtrighe (BG).

Complice l’infelice scelta della dirigenza Bergamasca di unificare le gara con quella delle categorie più giovani il monzese, come al solito marcatissimo, non riesce a fare la differenza e complice una giornata non proprio felice ottiene un deludente nono posto.


Monza, 22/04/07

Torna imperiosamente al successo il monzese Londoni nella seconda prova del Criterium degli Enti disputatasi a Madone (BG).

Dopo il nulla di fatto della settimana precedente e al termine di una gara resa difficile dal fatto di essere il bersaglio di tutti gli avversari (battere la maglia tricolore da stimoli impensabili ai concorrenti del monzese), l’atleta di patron Gianni Pozzi si presenta solo sotto lo striscione d’arrivo.

Attacca e contrattacca il tricolore ma senza esito, tanto da lasciar presagire una conclusione allo sprint come quella della settimana precedente, e quando ormai ci si sta preparando alla conclusione a gruppo compatto, Londoni tenta un ultimo attacco che porta in avanscoperta sette atleti: all’ultimo chilometro in leggera ascesa il monzese accelera ancora e resta solo al comando andando a cogliere la seconda vittoria stagionale da dedicare a Grazia, la sua compagna.

Il monzese avrebbe voluto dedicarle la gara di Valtrighe (BG) alla quale era presente, ma ha dovuto rimandare la dedica di due settimane.


Monza, 25/04/07

Seconda vittoria i tre giorni per Gianluca Londoni.

Il monzese resiste al ritmo imposto dai più giovani nell’impegnativa a gara di Maggianico di Lecco (LC) e resta al comando con altri tre atleti tutti più giovani e tutti di categorie diverse.

Al traguardo il tricolore giunge terzo assoluto conquistando così la terza vittoria stagionale alla presenza di patron Gianni Pozzi.


Monza, 29/04/07

Fantastico tris di Gianluca Londoni che coglie la terza affermazione nel giro di sette giorni vincendo la prima tappa del Giro della Provincia di Como, svoltasi a Lurate Caccivio (CO).

Il monzese come suo solito crea scompiglio nel gruppo senza però riuscire ad evadere: si getta così nella mischia finale, e al termine di una volata resa ancor più difficoltosa dal’erta finale che conduce in località Castello, anticipa il forte Enrico Pezzetti più volte tricolore nelle categorie giovanili regalando a patron Gianni Pozzi la quarta vittoria stagionale dedicata come sempre alla sua dolce compagna.


Monza, 01/05/07

Sfiora il poker Gianluca Londoni nella seconda tappa del Giro della Provincia di Como svoltasi a S. Fermo della Battaglia (CO).

Il monzese difende il primato in classifica dall’attacco di Monti (Makako) conquistando il secondo posto dopo una gara dove il tricolore ha dovuto rispondere agli attacchi che gli sono stati portati dai rivali di classifica e ai quali ha dovuto rispondere in prima persona.


Monza, 06/05/07

Quinta vittoria stagionale per il monzese Londoni, che nella terza tappa del Giro della Provincia di Como svoltasi a Cadorago (CO) ha sbaragliato il campo al termine di una bella volata di gruppo compatto.

L’atleta di patron Gianni Pozzi non fa calcoli di classifica e punta alla vittoria come suo solito, ma questa volta la vittoria ha un sapore particolare: da molto tempo il tricolore in carica non disputava una volata a ranghi compatti e, complice anche la situazione di classifica, dopo aver tentato in tutti i modi di rompere l’equilibrio del gruppo compatto, Londoni si getta nella mischia ed ottiene nettamente il quinto sigillo di questo inizio di stagione, più che mai dedicato alla propria compagna.


Monza, 13/05/07

Non riesce il colpo al tricolore Londoni nella quarta tappa del giro della Provincia di Como svoltasi ad Inverigo.

Il monzese, fra scegliere di rischiare il tutto per tutto per cogliere l’ennesima affermazione, e di correre di conserva per consolidare la leadership, sceglie la seconda opzione, e si accontenta del settimo posto finale proprio davanti al rivale di classifica Monti, ponendo così una seria ipoteca sulla vittoria finale.

L’ultima tappa in programma domenica 20 Maggio a Uggiate Trevano (CO) dovrebbe così decretare la seconda vittoria consecutiva del tricolore bella corsa a tappe lariana.


Monza, 20/05/07

Gara condizionata dalla situazione di classifica quella disputata da Gianluca Londoni a Uggiate Trevano (CO) e valida come ultima tappa del Giro della Provincia di Como.

Il monzese controlla il rivale diretto in classifica, il forte Claudio Monti, e da via libera agli avventurieri di giornata.

Nel finale poi, il tricolore lascia la compagnia del gruppo e chiude al quattordicesimo posto di giornata che gli vale la seconda vittoria in due anni nella classifica finale del Giro della Provincia di Como.


Monza, 03/06/07

Dopo una settimana di sosta consacrata alla propria compagna, riprende l’attività del tricolore Londoni in preparazione della difesa del titolo conquistato la passata stagione.

Il monzese gareggia in provincia di Piacenza per la concomitanza coi campionati regionali Udace ed ottiene un buon quarto posto dopo una gara tutta all’attacco come suo solito e condotta a media altissima malgrado il forte vento per buona parte del percorso contrario alla marcia dei concorrenti.


Monza, 10/06/07

Intenso fine settimana per il tricolore Gianluca Londoni in preparazione per la difesa del titolo conquistato dodici mesi orsono.

Venerdì il monzese ha gareggiato nella kermesse organizzata dall’amico Mariotti nel cuore di Milano rischiando l’incidente a causa di un’altro concorrente poco accorto e terminando la sua gara in mezzo al gruppo.

Sabato l’atleta di patron Pozzi era di scena a Treviolo (BG), dove sotto un vero e proprio nubifragio ha colto un buon secondo posto, e domenica a conclusione della tre giorni agonistica, Londoni ha partecipato alla gara in salita Almenno S.B.-Fuipiano (BG) dove ha terminato all’undicesimo posto.


Monza, 17/06/07

Buona prova in chiave difesa del titolo tricolore quella offerta da Gianluca Londoni ad Assago (MI), dove il tricolore ha dato spettacolo attaccando a più riprese venendo ripreso solo in prossimità del traguardo dove poi ha ottenuto un discreto ottavo posto.

Si arriva così alla settimana nella quale il monzese tenterà la riconferma tricolore nella speranza di regalare a patron Gianni Pozzi l’ennesima soddisfazione da quando ha iniziato a costituire squadre ciclistiche.


Monza, 24/06/07

Non riesce la riconquista della maglia tricolore a Gianluca Londoni, che nel Campionato Nazionale svoltosi a Cantagrillo (PT) non va oltre il sesto posto.

Il monzese combatte come suo solito ma, penalizzato da un tracciato troppo facile per un Campionato Italiano, si vede sfuggire il titolo ad opera del bravissimo Giuseppe Soldi, già tricolore in passato.

Partono oltre centocinquanta atleti provenienti da tutte le regioni italiane, ma su di un percorso che prevedeva una sola salitella di circa un chilometro dalle pendenze fin troppo morbide, la selezione è pressoché impossibile.

In un tratto di pianura e approfittando di un attimo di rilassamento del gruppo, se ne vanno in sei che verranno raggiunti nel finale da un’altro gruppetto evaso dal plotone principale grazie ad un accorciamento di percorso non rilevato dalla giuria.

Alle loro spalle il monzese si scatena sull’erta finale ma non riesce ad andare oltre il sesto posto finale che lo riconferma comunque nell’elite nazionale.


Monza, 01/07/07

Settimo sigillo stagionale per il monzese Londoni, che nella classica Ghemme(NO)-Alagna Valsesia (VC) con arrivo ai piedi del Monte Rosa, si prende la rivincita del Campionato Italiano di sette giorni prima.

In una gara con un percorso finalmente degno (l’arrivo era posto ad oltre mille metri di quota), l’atleta di patron Gianni Pozzi dimostra di essere arrivato all’appuntamento con la difesa della sua maglia tricolore in ottime condizioni, e che la sconfitta del tricolore era dovuta in gran parte all’eccessiva facilità del percorso toscano.

Come e più di sempre la vittoria è dedicata alla compagna che con la sua presenza ha reso meno amara la sconfitta del Campionato Italiano.


Monza, 08/07/07

Si difende bene il monzese Londoni nella seconda gara di selezione per la formazione della squadra azzurra svoltasi a Cimbro (VA).

L’atleta di patron Pozzi ottiene un’ottimo terzo posto alle spalle del bravissimo Fabio Triboli (già medagliato alle paraolimpiadi) fuggito in partenza, e del due volte Campione del Mondo Flavio Ginestra sfuggitogli nel finale.

Londoni vince poi la volata del gruppo che gli vale il terzo posto finale e che lo riconferma nell’elite nazionale.


Monza, 22/07/07

Riprende l’attività del monzese Londoni dopo una settimana di sosta per ricaricare le batterie in vista degli importanti impegni agostani.

Il rientro avviene nel Campionato Lombardo della montagna, dove l’atleta di patron Gianni Pozzi rimane vittima della precaria organizzazione.

La gara prevede un circuito cittadino in quel di San Pellegrino Terme (BG): semplicemente follia il solo pensiero di mettere in scena una gara in tale luogo in una calda domenica di Luglio nel bel mezzo di una festa di paese, con i turisti del week-end in agguato.

Come volevasi dimostrare la gara viene più volte rallentata, proprio mentre Londoni, Zipponi ed un terzo atleta sono all’attacco fino a guadagnare un giro sul resto del gruppo.

Nel caos generale la gara viene neutralizzata, senza naturalmente tenere conto del giro acquisito: si riparte dai piedi della salita, dove Londoni giunge in cima in quinta posizione col rammarico che se la gara fosse stata regolare il risultato forse sarebbe stato ben altro!!.


Monza, 29/07/07

Continuano le gare in salita per il monzese Londoni.

Ricevuta in settimana la convocazione in Nazionale per i Campionati del Mondo in programma a fine Agosto in Austria, l’atleta di patron Pozzi ottiene un discreto terzo posto in una specialità non sua.

Al culmine del Passo San Marco che unisce la Valtellina con la Val Brembana, Londoni giunge alle spalle del forte Previtali e di Premoli anche se a debita distanza.

Prosegue ora la preparazione alla manifestazione Iridata, dove il monzese tenterà di riconquistare la maglia iridata già sua nel 1996.


Monza, 26/08/07

Non riesce al monzese Londoni il colpaccio al Campionato del Mondo su strada svoltosi come tradizione a St. Johann in Tirol (A).

Ancora una volta l’atleta di patron Gianni Pozzi rimane vittime della scelleratezza delle convocazioni azzurre!

Per l’ennesima volta l’ex tricolore deve arrendersi prima che agli avversari ai compagni di nazionale provenienti dal mondo delle granfondo e che nulla hanno a che vedere col mondo amatoriale vero e proprio.

Londoni attacca subito in compagnia di due spagnoli e viene raggiunto da tal Ersilio Fantini, buon granfondista ma pessimo corridore (dal punto di vista tattico).

Il monzese riprova col forte compagno di nazionale Socciarelli ma viene ancora una volta rincorso dal clan delle granfondo.

A questo punto si seleziona un gruppetto di una quindicina di atleti del quale fanno parte ben sei azzurri fra i quali Londoni, ma evidentemente la presenza del monzese disturba il clan che difatti si ferma e si fa raggiungere dal gruppo!!

Attaccano poi sei atleti fra i quali il “velocista” Fantini e Socciarelli che però rimangono a tiro del gruppo.

Nel finale esce un gruppetto al contrattacco del quale fa parte Londoni e che si porta ad un centinaio di metri dai primi: evidentemente no va ancora bene, e difatti gli azzurri rimasti in gruppo lavorano per raggiungere il monzese.

Arrivano così i sette fuggitivi e qui si compie il capolavoro di quello che alla sera precedente si era auto-definito il velocista della squadra: Fantini giunge quinto su sette precedendo il compagno Socciarelli che gli ha tirato la volata ed un americano che aveva lavorato per il proprio compagno giunto secondo.

Vince l’austriaco Eminger come l’anno precedente e che era il pericolo pubblico numero uno, cioè quello da eliminare: complimenti a Fantini e ai granfondisti per l’ennesimo capolavoro!!!

A questo punto si rende necessario un chiarimento coi vertici federali al termine del quale, Londoni e gli altri componenti il gruppo storico degli azzurri (tutti ex iridati), prenderanno la decisione se continuare a vestire la maglia azzurra o se presentarsi alla partenza da “isolati”, magari trovando un accordo fra loro al fine di lottare a mani libere.


Monza, 02/09/07

Prova di forza del monzese Londoni, che a dieci giorni di distanza dallo “sfortunato” Campionato del Mondo, ottiene una squillante affermazione in quel di Golasecca (VA), su di un percorso tecnicamente valido ed al cospetto di alcuni fra i migliori esponenti della categoria.

Londoni quindi, dimostra coi fatti che le parole spese a commento dei Mondiali non erano dettate dalla volontà di giustificare la sconfitta, ma erano frutto della consapevolezza di poter competere ad armi pari coi migliori atleti del globo, e che ciò non è potuto avvenire anche per colpe non proprie.

Chi si è offeso per le parole scritte dall’atleta di patron Pozzi la scorsa settimana, ha così avuto la migliore delle risposte che un atleta può dare per rafforzare le proprie idee, chiudendo in modo inequivocabile la polemica sorta.

Tornando alla gara, Londoni attacca al primo passaggio sulla salita di circa un chilometro che porta al traguardo, e che va ripetuta per sette volte.

L’ex tricolore rimane subito solo, ma preferisce aspettare gli inseguitori per proseguire l’azione: gli undici al comando si presentano compatti all’attacco dello strappo nell’ultimo giro, dove la coppia della Gloria-Artec presente nel drappello di testa tenta l’azione a sorpresa.

Londoni reagisce, raggiunge il forte Introini ai duecento metri finali e lo passa a velocità doppia: il bravo atleta della Gloria nulla può contro la voglia di rivincita del monzese, che regala a patron Gianni Pozzi l’ottavo sigillo stagionale


Monza, 09/09/07

Buon secondo posto per il monzese Londoni nella gara svoltasi a Paladina (BG) e valida per il 2° Trofeo Team Viscardi.

L’atleta di patron Pozzi ottiene la terza piazza assoluta, in una competizione nella quale, ancora una volta, ha dovuto misurarsi con atleti più giovani.

La linea di condotta della dirigenza bergamasca continua a mettere a confronto due fasce d’età che non dovrebbero gareggiare fra loro, fra il malcontento generale e scontentando gli atleti ultra-quarantenni.

A questo si aggiunge poi una gestione della manifestazione alquanto allegra da parte dei motociclisti di scorta, che troppo spesso tendono a favorire gli atleti “amici”, a scapito della regolarità delle manifestazioni e mancando di rispetto a tutti gli altri partecipanti.

Continua ad ogni modo il buon momento di Londoni, finalmente tornato protagonista e restituito alle zone nobili degli ordini d’arrivo come sua abitudine.


Monza, 16/09/07

Succede di tutto al monzese Londoni nella prova valevole come Campionato Regionale Lombardo, e disputata a Petosino(BG), su di un percorso difficile e al limite della praticabilità.

L’organizzazione, come troppo spesso accade in quelle zone, lascia alquanto a desiderare, la scelta della suddivisione delle categorie ormai sta provocando numerosi malcontenti, ma il responsabile pare non volere accorgersene.

Succede così che alla partenza si presenta un gruppo numericamente esiguo di appartenenti alla seconda fascia che nell’occasione va da 50 anni in avanti, mentre nella partenza dei concorrenti, quelli più giovani, si superano le cento unità, che su di u  percorso simile rappresentano una mina vagante.

Se a questo si aggiungono gli addetti al servizio, al limite dello scandalo per la  loro impreparazione, il quadro è completo.

Succede così che il monzese Londoni attacca in partenza, rimane solo al comando ma viene dirottato fuori percorso da un addetto alla segnalazione che stava bellamente chiacchierando con gli amici anzichè svolgere il ruolo che era stato affidato.

L’ex tricolore si accorge dopo duecento metri dell’errore (ovviamente il zelante addetto si è ben guardato dal porre rimedio alla propria disattenzione richiamando l’atleta che si stava dirigendo fuori percorso!), torna sui suoi passi, insegue e ritorna nel gruppo di testa.

Viene anche accusato da qualcuno di aver tagliato il percorso, ma non ci sono discussioni di sorta: la giuria ha visto tutto e non da adito a controversie.

La gara a questo punto volge al termine con Londoni nelle posizioni di testa pronto a giocarsi la vittoria allo sprint, ma qui avviene il capolavoro dei segnalatori: in prossimità di una deviazione da percorrere solo nell’ultimo giro, l’addetto  “irresponsabile” ancora una volta si distrae (non era quello del primo giro!) e crea confusione in gruppo.

Il risultato è che qualcuno, forse annebbiato dalla fatica, gira lo stesso anziché andare dritto, buttando a terra l’incolpevole monzese, che vede così sfumare per colpe altrui la possibilità di riconfermarsi Campione Regionale, dopo che il titolo era stato suo negli ultimi anni, procurandosi oltretutto numerose escoriazioni.

A questo punto urge una profonda riflessione: non si possono più organizzare gare in questo modo, le strade diventano sempre più pericolose per via del traffico, il livello dei partecipanti si alza sempre più e diventa quindi un rischio esagerato mettere in scena manifestazioni organizzate alla buona.

E’ un grosso problema anche la suddivisione delle categorie che deve tornare quella che è sempre stata, e non deve essere fatta per far piacere ai propri parenti, in mancanza di questi requisiti sarebbe meglio chiudere l’attività piuttosto che esporsi a brutte figure.


Monza, 23/09/07

Dopo una settimana di polemiche seguite alla pessima gara andata in scena la settimana precedente, torna nei quartieri alti delle classifiche il monzese Londoni, che a Gorgonzola (MI) ottiene il secondo posto in una caotica volata di gruppo, malgrado l’ex tricolore venga ostacolata da una vistosa sbandata a cinquecento metri dal traguardo.

Il monzese è stato autore di una gara sempre all’attacco, ma che anche complice un tracciato particolarmente veloce, non è riuscito a fare la differenza arrivando così allo sprint finale col gruppo compatto.


Monza, 30/09/07

Altra piazza d’onore per il monzese Londoni nella bella gara svoltasi a Colnago di Cornate d’ Adda (MI), dove l’atleta di patron Gianni Pozzi è stato anticipato sul traguardo dal forte Massimo Picco.

L’ex tricolore tenta in tutti i modi di sganciarsi dalla morsa della squadra più forte in gara, rappresentata da ex professionisti più volte Iridati, ma ovviamente l’unione fa la forza.

Nel finale si sgancia un gruppetto del quale fa parte anche Picco, poi vincitore assoluto, e al monzese non resta che accontentarsi della seconda piazza, mettendo comunque in mostra un’ottima condizione di forma.


Monza, 07/10/07

Nona vittoria stagionale per Gianluca Londoni, che a Castelnuovo Bocca d’Adda (LO) riconquista il titolo regionale della cronometro individuale.

Quella del monzese è la rivincita sulle “sfortune” degli ultimi tempi, e la dimostrazione che quando non intervengono “fattori esterni”, in pochi riescono a battere il plurititolato atleta di patron Pozzi.

Al termine ormai di una stagione che è stata avara di successi per l’ex tricolore, sopratutto nelle gare titolate, Londoni riconquista il titolo regionale nella gara più dura, mettendo alle sue spalle atleti ben più titolati nella specialità, dimostrando così che la mancata riconquista degli altri titoli era dovuta, in alcuni casi, a fattori esterni e non alla mancata competitività del monzese.


Monza, 14/10/07

Si difende bene la coppia appena costituita del G.S. Ferramenta Pozzi, nel Campionato Lombardo della cronometro a coppie.

Gli orange ottengono un’onorevole piazza d’onore nella propria fascia d’età, facendo segnare il settimo tempo assoluto, andando così al di là di ogni previsione.


Monza, 21/10/07

Ancora protagonista il monzese Londoni nella classica di fine stagione svoltasi a Valera Fratta (LO).

L’ex tricolore attacca a ripetizione fino a selezionare il folto gruppo di concorrenti e scremare i migliori, ma alla fine ottiene solo un comunque positivo settimo posto.

Si presentano in una quindicina all’ultimo chilometro col vento contrario e Londoni, troppo avanzato per la situazione meteo, viene anticipato ai duecento finali: per l’ex tricolore  non c’è più spazio a sufficienza per rimontare…


#

Comments are closed

Calendario
Giugno: 2021
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  
Visitatori
Copyright 2020 Londoni Gianluca - Sito ufficiale attività Sportiva Gianluca Londoni