free page hit counter

Inizia a gareggiare nel 1975 per l’ S.C. Pedale Sestese nella categoria Giovanissimi nella quale coglie 8 successi nei tre anni di permanenza.

Nel 1978 nella categoria Esordienti passa alla S.C. Ciclisti Monzesi dove trova tra gli altri compagni l’esordiente in campo ciclistico e futuro Campione Gianni Bugno.

Compie tutta la trafila nelle categorie agonistiche fino alla categoria Dilettanti nella quale gareggia fino al 1993 cogliendo alcune affermazioni fra le quali il Campionato Provinciale Pavese 1985.

Dal 1994 al 1996 gareggia nella categoria Master per la S.C. Cicli Di Lorenzo Monza, per la quale coglie nel 1996 il titolo di Campione del Mondo Master a St. Johann in Tirol (A).

Passa nel 1997 al G.S. Ipa Tende Autot. F.lli Cappelleri per il quale coglie 8 affermazioni conquistando la convocazione in Nazionale per il Campionato Europeo Master di Deutschlandsberg (A) nel quale ottiene il 6° posto.

Torna per il biennio 1998-1999 al S.C. Cicli Di Lorenzo Monza cogliendo due titoli di Campione Europeo Master consecutivi prima a Spoleto (PG) nel 1998 e poi a Deutschlandsberg (A) nel 1999.

Dall’anno 2000 gareggia nella squadra Bergamasca del TEAM OPRANDI BIKE-GIOIELLERIA DEL PORTICO SAN PELLEGRINO TERME di patron Claudio Oprandi per la quale nello stesso anno ha conquistato il secondo posto nel Campionato Europeo Master disputatosi a Deutschlandsberg (A) oltre al titolo di Campione Italiano nella corsa a punti disputatasi a Dalmine (BG).

Nel 2001 sempre per il TEAM OPRANDI – SCAGLIA 1838 riconquista il titolo di Campione Europeo Master a Deutschlandsberg (A) portando a tre gli allori continentali nel proprio palmares, oltre ai titoli tricolori dell’individuale a punti in pista, della cronometro individuale e della cronosquadre.

Si riconferma Campione Italiano della cronometro individuale nel 2002 ancora per i colori dell’ orobico Team Oprandi – Scaglia 1838.

Nell’anno 2003 conquista il terzo titolo tricolore nella corsa a punti su pista ed ottiene il secondo posto al Campionato del Mondo su strada.

Il 2004 vede la riconferma del Campionato Regionale su strada oltre alla conquista della quarta posizione al Campionato del Mondo, dove per la quarta volta veste la maglia azzurra difendendola onorevolmente.

Nel 2005 cambia categoria ed ottiene dodici vittorie oltre ai titoli regionali su strada e a cronometro individuale, e al provinciale bergamasco su strada.

Veste per la quinta volta la maglia azzurra dopo aver pedalato sulle strade della Cina con il gruppo della Ciclomaratona Como-Pechino.

Il 2006 vede Londoni conquistare il titolo di Campione d’Italia su strada, il campionato regionale su strada, su pista e a cronometro individuale oltre ai titoli di campione provinciale di Bergamo su strada e della montagna.

Conquista anche la classifica finale del Giro della Provincia di Como e veste per la sesta volta la maglia azzurra ai Campionati del Mondo, ottenendo in totale 13 vittorie.

Nel 2007 rifonda una delle squadre che negli anni settanta dominava la scena a livello internazionale, e con l’appoggio dell’amico di famiglia Gianni Pozzi, rinasce la Pozzi Ferramenta, società che nel corso degli anni ha potuto contare fra le proprie fila nomi altisonanti quali Giuseppe Saronni, Claudio Corti (Campione del Mondo a S.Cristobal in Venezuela nel 1977 con la maglia Pozzi), Silvano Contini e molti altri campioni dell’epoca.

Nella prima stagione in maglia Pozzi ottiene nove vittorie su strada, compresa la classifica finale del Giro della Provincia di Como, oltre ad aggiudicarsi la classifica finale del “Criterium degli Enti” e quella del “Criterium della Regione Lombardia”.

Per la settima volta è azzurro ai Mondiali in Austria.

Il 2008 è uno dei peggiori anni nelle categorie amatoriali.

Segnato da un serio incidente ad inizio stagione, che gli ha procurato la frattura di una scapola, quattro coste e un pneumotorace, regala al monzese solo cinque vittorie su strada, oltre all’ottava maglia azzurra ai Campionati del Mondo.

L’annata negativa si chiude con la conclusione dell’avventura in maglia Pozzi Ferramenta, che chiude l’attività per scarso interesse del presidente.

Nel 2009 si trasferisce al Team Chiappucci – System Cars – Coedil, presieduto dall’indimenticato Diablo Claudio Chiappucci, ed ottiene solamente tre vittorie, fra le quali però spicca la maglia tricolore della montagna, conquistata in Valle Brembana, su quelle che possono considerarsi strade di casa.

Nel 2010, sempre in maglia Team Chiappucci – System Cars – Coedil ottiene cinque vittorie che gli portano il Campionato Regionale Lombardo della cronometro individuale e su strada, il Campionato Provinciale Milanese e il Campionato Brianteo oltre al Campionato Italiano assoluto della cronometro individuale.

Il 2011 è uno degli anni meno prolifici dove arrivano cinque affermazioni su strada oltre alla classifica finale della Challenge System Cars, che vale anche il titolo di Campione Provinciale di Milano.

Ciliegina sulla torta arriva la notizia della futura nascita, prevista per l’anno successivo, della primogenita Diana che allieta un’annata che altrimenti passerebbe come una delle meno prolifiche dal punto di vista sportivo.

Nel 2012 la stagione agonistica si apre con l’arrivo della piccola Diana, nata il 29 Febbraio, non un giorno qualunque!

Le affermazioni ottenute durante l’anno sono sei, tutte di spessore, oltre alla conquista del Giro della Brianza, del primo titolo di Campione della neonata provincia di Monza-Brianza e dell’ennesima affermazione nella classifica finale del Criterium delle Provincie Lombarde.

Il 2013 dal punto di vista umano è il più duro: perde il padre che oltre ad essere un genitore esemplare è stato un grande maestro di ciclismo, e gli ha inoculato il virus della bicicletta.

Ottiene sei vittorie su strada e per la seconda volta la “Challenge System Cars-Giro di Lombardia” intitolata alla memoria del padre appena scomparso.

Al rientro dopo la perdita del padre ottiene l’ennesimo titolo di Campione Provinciale, successo favorito e omaggiato dal compagno di team Ambrogio Romanò in memoria di papà Enrico: ad Ambrogio andrà per sempre un grande ringraziamento.

Nel finale di stagione arriva il settimo titolo di Campione Regionale della Cronometro Individuale.

Se il 2013 era stato un anno duro da sopportare il 2014 lo è ancor di più: dopo il papà perde improvvisamente anche la mamma, dopo che nella prima gara stagionale subisce un grave infortunio (la frattura dell’acetabolo) che relega in un letto per oltre un mese.

Appena il tempo di risalire in bicicletta e ne subisce il furto, poi la scomparsa della mamma ed il quadro dell’anno è durissimo da sopportare!

In tutto questo marasma, fra un’interruzione di stagione e un’altra, riesce a cogliere tre vittorie su strada e il successo nel Giro di Lombardia intitolato anche ai genitori.

Nell’ultima gara stagionale ottiene il terzo posto nel Campionato Italiano dell’inseguimento Individuale che gli consegna anche il titolo regionale della specialità ed il quinto posto nella gara dei 750 mt con partenza da fermo.

Il 2015 porta l’undicesimo titolo di Campione Regionale Lombardo su strada, oltre a otto vittorie fra le quali per l’ennesima volta quella nel Giro di Lombardia dedicato alla memoria dei genitori scomparsi, ai quali è dedicata anche una gara organizzata a San Pietro d’Orzio (BG).

Insieme a sette compagni di avventura, fra i quali El Diablo Claudio Chiappucci, vince la prima 12H Cycling Marathon svoltasi all’Autodromo di Monza, pedalando dalla sera alla mattina successiva, dando un decisivo contributo al successo del team.

L’annata 2016 regala al Monzese il titolo di Campione Regionale Assoluto, titolo che premia il miglior atleta Regionale a prescindere dal tipo di tessera in possesso, ovvero il migliore di tutti gli atleti Master in Lombardia..

Nel 2017 si aggiudica il campionato Regionale della cronometro a coppie insieme all’amico Ambrogio Romanò, ed ottiene la sesta affermazione nella Challenge System Cars, oltre alla vittoria di categoria, giungendo secondo assoluto al traguardo, nella Gran Fondo Vodafone Ride-Dj 100 svoltasi a Milano.

Il 2018 è una delle stagioni più avare di successi, arriva infatti una sola vittoria in linea, coronata dal titolo di Campione Lombardo Assoluto, titolo assegnato fra tutti i tesserati Lombardi a capo di una challenge in quattro prove, e dalla settima vittoria nel Giro di Lombardia-System Cars.

La stagione 2019 è una delle più difficili, a causa della frattura della scapola rimediata al Campionato Italiano Strada che il monzese aveva organizzato in collaborazione con la US Nervianese: questo “contrattempo” ha condizionato tutto il resto della stagione, e solo nell’ultima gara stagionale è arrivata la prima vittoria.

L’anno 2020 è stato un anno caratterizzato per tutta l’Umanità dalla pandemia da Covid19, ed anche l’attività ciclistica ne ha pesantemente risentito: è così stato il primo anno dopo molto tempo nel quale nelle poche gare disputate, non è arrivata nessuna vittoria in gare su strada, ma “solo” l’ennesimo trionfo nel Giro di Lombardia intitolato alla memoria dei genitori.

Dal 1994 al 2020 compreso coglie complessivamente 213 vittorie nella categoria Master.

Principali Risultati:

1° arrivato Campionato del Mondo Master 1996

2° arrivato Campionato del Mondo Master 2003

1° arrivato Campionato Europeo Master 1998

1° arrivato Campionato Europeo Master 1999

1° arrivato Campionato Europeo Master 2001

2° arrivato Campionato Europeo Master 2000

1° arrivato Campionato Italiano Strada Master 2006

1° arrivato Campionato Italiano Cronometro Individuale 2001

1° arrivato Campionato Italiano Cronometro Individuale 2002

1° arrivato Campionato Italiano Cronometro a Squadre 2001

1° arrivato Campionato Italiano della Consulta Cronometro Individuale 2010

1° arrivato Campionato Italiano Corsa a Punti in Pista 2000

1° arrivato Campionato Italiano Corsa a Punti in Pista 2001

1° arrivato Campionato Italiano Corsa a Punti in Pista 2003

1° arrivato Campionato Italiano Montagna 2009

3° arrivato Campionato Italiano Strada 1995-2005

3° arrivato Campionato Italiano Montagna 2007-2017

3° arrivato Campionato Italiano Inseguimento Individuale 3000 mt. in Pista 2012-2014

1° arrivato 12 Ore Cycling Marathon Monza 2015

1° arrivato Campionato Regionale Assoluto Strada 1997-1998-2000-2001-2002-2003-2004-2005-2006-2010-2015

1° arrivato Campionato Regionale 2° Serie 1994

1° arrivato Campionato Regionale Cronometro Individuale 2002-2003-2005-2006-2007-2010-2013

1° arrivato Campionato Regionale Cronometro a Coppie 2017 (Romanò Ambrogio)

1° arrivato Campionato Regionale Cronoscalata 1999

1° arrivato Campionato Regionale Montagna 1999-2003

1° arrivato Campionato Regionale Corsa a Punti in Pista 2003 – 2006

1° arrivato Campionato Regionale Inseguimento Individuale 3000 mt. in Pista 2004-2014

1° arrivato Campionato Provinciale Dilettanti PAVIA 1985

1° arrivato Campionato Provinciale MILANO 1997-1998-2009-2010-2011-2015

1° arrivato Campionato Provinciale BERGAMO 2000-2001-2002-2003-2004-2005-2006

1° arrivato Campionato Provinciale MONZA-BRIANZA 2012-2013-2014

1° arrivato Campionato Provinciale BG Montagna 2006

1° arrivato Campionato Brianteo 1995-1998-2009-2010

1° classificato Challenge System Cars – Claudio Chiappucci-Giro di Lombardia-Mem Londoni 2011-2013-2014-2015-2016-2017-2018-2020

1° classificato Giro della Brianza 2012

1° classificato Criterium delle Province 1997-1998-1999-2000-2001-2002-2003-2004-2005-2006-2007-2008-2009-2010-2011-2012

1° Classificato Criterium degli Enti 2007

1° Classificato Campionato Regionale Assoluto Strada Assise Lombardia 2016-2018

1° Classificato Campionato Lombardo Assoluto Strada Enti  2008

1° Classificato Campionato Lombardo Assoluto Cronocoppie Enti  2008

1° arrivato classifica di merito atleti Lombardi 95-96-97-98-00-01-02-03-04

1° classificato Giro della Provincia di Como Udace 2006-2007

1° classificato Giro della Provincia di Milano Endas 2008

1° classificato Giro della Provincia di Milano FCI 2015

1° Classificato Trittico delle Valli Bergamasche 2010

Copyright 2020 Londoni Gianluca - Sito ufficiale attività Sportiva Gianluca Londoni